Il Videoregistratore Digitale o DVR (Digital Video Recorder), è un componente fondamentale di un moderno ed efficace sistema di videosorveglianza poiché permette di registrare e quindi memorizzare su una memoria fisica (HD  - hard disk) le immagini riprese dalle telecamere analogiche ad esso collegate, siano esse posizionate  all'interno che all'esterno degli edifici da monitorare.
Il videoregistratore consente infatti di salvare su Hard Disk le immagini riprese dalle telecamere, che in caso di necessità possono essere visionate con calma a posteriori.
I videoregistratori digitali analogici dispongono di algoritmi tali da consentire la compressione comprimere il segnale video ricevuto  dalle telecamere negli standard analogici di prima generazione, per minimizzare lo spazio di memorizzazione dell’hard disk.
A seconda dei modelli, il DVR può essere dotato uno o più di Hard Disk interni, all'interno dei quali i video vengono compressi e memorizzati digitalmente secondo lo standard di compressione consentito dalle caratteristiche del DVR.
Se sono già installate telecamere analogiche, l’implementazione del sistema di videosorveglianza con un videoregistratore digitale di tipo analogico è sicuramente la scelta più economica ma non consentirà eventuali upgrade ed installazioni di telecamere di ultima generazione ad alta definizione. Non sarà infatti necessario sostituire le videocamere, ma sarà sufficiente collegarle al videoregistratore che le gestirà secondo lo standard analogico senza poter tuttavia implementare dispositivi differenti da telecamere analogiche per cui con risoluzione massima di circa 100 linee TV.
Normalmente questi DVR dispongono già della funzione motion integrata nel DVR che consente di far partire la registrazione solo in corrispondenza di una rilevazione di movimento individuata all'interno dell'area selezionata, questo per evitare che venga occupato inutilmente spazio sull'HDD e che, in caso di necessità, si debbano visionare ore di filmato invece che soltanto quelle di interesse.
In ogni caso, anche in assenza di movimento nell'area selezionata, quanto ripreso può continuare ad essere comunque trasmesso in rete tramite la linea internet per cui visionato da remoto (se disponibile la funzione) oppure visualizzato in diretta su un monitor collegato al video digitale senza tuttavia occupare la memoria dell’hard disk. 
I videoregistratori analogici per videosorveglianza dispongono di differenti menù di configurazione che permettono di  programmare la registrazione solo in seguito a movimento, o su attivazione di un sensore di allarme oppure a fasce orarie stabilite, possono inviare fotogrammi ad indirizzi email specifici, o verso server FTP e molto altro, benchè le varie funzionalità dipendano sempre dallo specifico modello acquistato. 
Il sistema di videosorveglianza con DVR analogico è sicuramente il più datato in termini di tecnologia adottata ma sicuramente quello con prezzo più basso e la sua manutenzione o l’integrazione di ulteriori telecamere è decisamente meno costosa.
Ricordiamo che i videoregistratori digitali-analogici supportano solo ed esclusivamente telecamere analogiche.

Per migliorare il nostro servizio utilizziamo dei cookie. Leggi di più
Procedendo con la navigazione, confermi ed accetti l'uso dei cookie: OK